Il diritto di voto

Votare è un diritto, ma anche un dovere

 

voto
Il voto

 

Art. 48 della Costituzione della Repubblica Italiana

Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.

Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.

La legge stabilisce requisiti e modalità per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all’estero e ne assicura l’effettività. A tale fine è istituita una circoscrizione Estero per l’elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.

Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.”

ASTENSIONE / ASTENSIONISMO

In particolare., astenersi dal voto, l’astenersi dal votare, sia come atto di estraneità, di disinteressamento da parte del singolo, sia, con riferimento a consultazioni elettorali o a votazioni parlamentari, come espressione di volontà contraria alla votazione, per motivi varî, da parte di persone singole o di interi gruppi (preceduta, talora, da esplicita dichiarazione), sia, infine, con riferimento a espressioni di voto in assemblee legislative, da parte di gruppi o partiti che, pur non facendo parte del governo, lo appoggiano astenendosi dal votare contro.”

Treccani

Astenersi dal votare è un fatto grave, che va a condizionare la partecipazione di ognuno alla vita collettiva. Non è possibile lottare contro gli errori e il malaffare della politica stando a casa, seduti in poltrona: l’astensione non porta a niente.

E’ necessario usare il diritto di voto come esercizio giuridico di libertà e legalità. Il diritto di voto è espressione di volontà nel rispetto della legge.

Il voto è un dovere civico, morale, legislativo.

Il diritto / dovere del voto vale sia per le normali consultazioni elettorali (politiche e amministrative), sia per le consultazioni referendarie.

E’ obiettivamente vergognoso leggere e sentire persone con cariche pubbliche che consigliano di astenersi dal votare. In questo modo si condiziona negativamente il diritto delle persone.

Il referendum

Il “referendum sulle trivelle”

Precedente Incertezza del diritto Successivo Il calo demografico in Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.